Esterno della Tenuta

Storia

L'avventura nel mondo del vino della Famiglia inizia alla fine del 1800 con Gualtiero Nunzi
che giovanissimo, da un piccolo paese della montagna fiorentina, si trasferisce a Firenze.

Qui inzia a svolgere diversi e redditizi lavori e dopo pochi anni riesce ad acquistare a Mercatale Val di Pesa, nel cuore del territorio del Chianti Classico, i primi vigneti.

Alla morte di Gualtiero l'Azienda Agricola viene ereditata dal figlio primogenito Antonio che aderisce alla costituzione del Consorzio del Vino Chianti Classico Gallo Nero.

Pochi anni dopo la fine della seconda guerra mondiale ad Antonio subentra il fratello Gualtiero Armando, abile ed esperto industriale del caffè che, lasciata la sua azienda al culmine del successo, si dedica completamente alla viticoltura tanto da diventarne un assoluto protagonista.
Il 26 maggio del 1970 diventa vicepresidente del Consorzio Vino Chianti Classico per poi diventarne il presidente dal 1994 al 1997.

Gualtiero Armando impianta nuovi vigneti, acquista nuovi terreni e costruisce un'azienda agricola seguendo i principi di razionalità ed efficienza senza sottovalutare l'importanza e il rispetto del bellissimo paesaggio delle colline chiantigiane.

Nel 1965 acquista la quattrocentesca Villa Pancani, poi diventata Villa Barberino, tipica dimora che le famiglie della nobiltà fiorentina erigevano nelle località più pittoresche dei loro possedimenti.

La Villa con i terreni circostanti costituiscono il cuore dell'attuale tenuta di proprietà della Famiglia Nunzi Conti che il figlio Maurizio e i nipoti Antonio e Isabella, coadiuvati dall'enologo Giampaolo Chiettini, conducono ancora oggi con la stessa passione e dedizione.